Strada del Vino del Campidano di Cagliari, Sarrabus e Trexenta


Denominazione Strada:

Strada del Vino del Campidano di Cagliari, Sarrabus e Trexenta

Ente Promotore:
-

Enti Partecipanti:
Comune di Senorbì, Dolianova, Quartu Sant’Elena, Muravera, Castiadas, Villasimius, Capoterra, Serdiana, Monserrato, Selargius, Quartucciu, Settimo San Pietro, Cagliari.

Descrizione:
La presenza di quasi tutte le Doc sarde conferisce al Campidano importanza di grande rilievo fra le zone vinicole dell’Isola. E’ la roccaforte dei vini tradizionali, con produzioni esclusive e presenze specifiche di interesse locale. Nell’entroterra cagliaritano si producono molti vini regionali e le Doc Monica, Nasco, Moscato, Malvasia, Girò e Nuragus di Cagliari.
“Anche le reclute vanno a Cagliari cantando, perché Cagliari è la bandiera, perché Cagliari è l’avventura, è la luna da toccare con mano, è l’iniziazione ai misteri”. Così scriveva Salvatore Cambosu come omaggio alla città capoluogo, sveglia, aperta alla circolazione delle idee, una vera città.
Le bellezze architettoniche di Cagliari sono numerose e spesso misconosciute. L’intero quartiere del Castello è un museo a cielo aperto nel quale rivive la storia della città. Nella Cattedrale, le sculture di un pulpito successivamente smembrato erano state realizzate per il Duomo di Pisa, e costituiscono il coronamento simbolico della stagione del romanico sardo.Il Museo Archeologico Nazionale conserva, negli straordinari reperti, la memoria della lunga storia di tutta la Regione.
La Strada del Vino si dirama dal capoluogo in quattro direzioni. L’itinerario più occidentale conduce a Decimomannu e permette la visita all’oasi di Mente Arcosu, Qui, in uno degli ultimi residui del patrimonio di foreste millenarie della Sardegna, tra lecci, ginepri, muschi, felci, ciclamini, orchidee selvatiche, eriche e corbezzoli, ha trovato il suo ultimo rifugio il cervo sardo.
Dopo aver toccato Monastir, la Strada arriva a Senorbì, terra di grande tradizione vinicola, centro di produzione di una Igt. Scendendo a sud-est, incontra la diramazione di Dolianova, altro grande centro vinicolo, principale realtà della Igt Parteolla, ma importante zona di produzione anche di numerose Doc: Cannonau, Vermentino, Moscato di Cagliari.
A oriente del capoluogo, Quartu Sant’Elena ha organizzato il ricco e documentato Museo etnografico in una tipica casa rurale campidana. Più a nord, dopo aver attraversato la selvaggia montagna dei Sette Fratelli, la Strada raggiunge Muravera, presso la foce del Flumendosa. La città è al centro di un importante distretto vinicolo, con i vicini San Vito e Villaputzu, al confine meridionale della Igt Ogliastra. Percorrendo la suggestiva costa meridionale, l’itinerario arriva a Castiadas, nell’area di Capo Ferrato da cui deriva una sottodenominazione del Cannonau di Sardegna. Spiagge e scenari incantevoli hanno trasformato il villaggio di pescatori di Villasimius in un rilevante centro turistico. Da qui parte la panoramica litoranea che riconduce a Cagliari.

Prodotti tutelati:
Cannonau di Sardegna Doc, Vermentino di Sardegna Doc, Moscato di Cagliari Doc, Parteolla Igt, Isola dei Nuraghi Igt, Ogliastra Igt.

Comuni coinvolti:
CA - Cagliari
CA - Capoterra
CA - Castiadas
CA - Dolianova
CA - Monserrato
CA - Muravera
CA - Quartu Sant'Elena
CA - Quartucciu
CA - Selargius
CA - Senorbi'
CA - Serdiana
CA - Settimo San Pietro
CA - Villasimius

Regione:
Sardegna

Sardegna - Le altre strade:
Strada del Vino di Ogliastra e Barbagie
Strada del Vino di Nurra e Logudoro
Strada del Vino di Gallura e Anglona
Strada del Vino del Sulcis
Strada del Vino del Campidano di Oristano, del Sinis e dei Colli di Arborea
Strada del Vino del Campidano di Cagliari, Sarrabus e Trexenta

Otranto

Hotel La Punta Otranto
Otranto

Otranto.biz Otranto.biz offre una panoramica completa, e sempre aggiornata, sulle novità, gli eventi e le manifestazioni che si terranno ad Otranto nel corso dell'anno. Otranto.biz offre, inoltre, un elenco completo di tutte le strutture turistiche presenti sul territorio ed i relativi contatti.
Vai al sito ...



Le nostre rubriche